reitores

Reitoria

Alunos

Residentes

Pontifício Colégio Português
CRISTO CAMMINO, GUIDA, LUCE, DONO DA CONDIVIDERE

Omelia: Pe. Fernando Fonseca, scj :: 29 gennaio 2015

La contemplazione del Verbo incarnato e dei suoi misteri ha aiutato molti cristiani, anche sacerdoti, a vivere in e con Cristo e, con Lui e attraverso di Lui, ad arrivare a Dio santo e a produrre abbondanti frutti di santità. Questa contemplazione continua ad essere utile anche per noi, oggi, per la nostra e con Cristo, per il nostro cammino di santità, per l´efficacia del nostro lavoro apostolico. (...) Cristo è veramente il nostro cammino per andare al Padre, la guida e la luce per i nostri passi, il dono da condividere generosamente con tutti… per diventare più ricchi!

 
ALLONTANAMENTI PRUDENZIALI

Omilia: Nuno da Silva Gonçalves, sj 22 gennaio 2015

Credo che, come sacerdoti, religiosi o religiose, abbiamo proprio l’obbligo di non lascarci esaurire, dal punto di vista fisico e spirituale.  Ogni tanto, avremo bisogno di allontanamenti prudenziali, di avere una barca pronta, non sicuramente per scappare via o per creare delle barriere artificiali; semplicemente, per poter coltivare l’essenziale.  E tutto questo per salvaguardare il nostro ministero di servizio a tutti.  Lasciamo, quindi, che il Signore abbia cura di noi, lui che ci “può salvare perfettamente” ed è “sempre vivo per intercedere” a nostro favore.

 
LA VICINANZA DI DIO

Omilia: Nuno da Silva Gonçalves S.J. 15 gennaio 2015

È questo quotidiano della vicinanza di Dio che adesso celebriamo e rendiamo presente. Chiediamo, quindi, al Signore la grazia di percepire e accogliere questa sua vicinanza; la vicinanza di chi, ogni giorno, mostra compassione, tende la mano, guarisce e purifica. A noi tocca dire: “Se vuoi, puoi purificarmi”.  Dalla sua risposta, siamo sicuri: “Lo voglio, sii purificato”.  È questa, oggi, l’esortazione che possiamo farci a vicenda.

 
D. MANUEL CLEMENTE NOMEADO CARDEAL

O Papa Francisco vai criar, no próximo dia 14 de Fevereiro, Cardeal o actual Presidente da Conferência Episcopal Portuguesa e Patriarca de Lisboa, D. Manuel Clemente.

Esta nomeação do D. Manuel Clemente como colaborador mais próximo do Papa enche de alegria a comunidade do Pontifício Colégio Português e honra a Igreja de Portugal. Tal serviço levará certamente o Cardeal Patriarca a vir mais vezes a Roma o que fortalecerá também os laços com a comunidade do Pontifício Colégio Português.

D. Manuel Clemente foi nomeado Patriarca de Lisboa pelo Papa Francisco a 18 de Maio de 2013, após a resignação do cardeal D. José Policarpo, e foi sucessivamente eleito Presidente da CEP.

O Consistório para a criação de novos Cardeais, marcado para 14 e 15 de Fevereiro, vai decorrer após um encontro de dois dias com todo o Colégio Cardinalício, sobre a reforma da Cúria Romana.

No próximo Consistório são também criados cardeais o Bispo de Santiago, Cabo Verde, D. Arlindo Furtado e o Bispo emérito de Xai-Xai, Moçambique, D. Júlio Duarte Langa.

Ao D. Manuel Clemente o Colégio Português deseja as maiores bênçãos de Deus neste serviço de estreita colaboração com o Sucessor de Pedro.

 
MANIFESTARE L´AMORE

 

Omelia: Pe. Fernando Fonseca, scj

8 gennaio 2015

 

Questo vangelo dice alle nostre comunità, più ricche o più povere, che tutte hanno bisogno d´imparare la condivisione, e devono praticarla nella misura delle loro capacità. Questo vangelo è particolarmente importante per noi sacerdoti, chiamati a mettere a disposizione di tutti i doni ricevuti da Dio e darci da fare perché tanti poveri abbiamo le condizioni necessarie per vivere con dignità umana e cristiana. Tutti conosciamo confratelli nostri che hanno preso sul serio questo vangelo e hanno distribuito con generosità, non solo il pane della Parola, ma anche il pane materiale al popolo di Dio. Noi portoghesi pensiamo a Padre Americo Aguiar. Più conosciuti, qui in Italia, sono sacerdoti come Giovanni Bosco, Giovanni Guanella, Benedetto Cottolengo. Ma ci sono tanti altri nel mondo!

 

 
Padre Joaquim Carreira: o quarto português “Justo entre as Nações” por ter salvo judeus em Roma

O Yad Vashem, o Memorial do Holocausto de Jerusalém, decidiu outorgar o título de “Justo entre as Nações” ao padre Joaquim Carreira, vice-reitor e reitor do Colégio Pontifício Português, de Roma, entre 1940 e 1954. Este título distingue não-judeus que, durante o Holocausto, tenham arriscado as suas vidas para salvar judeus.A declaração do Yad Vashem, a que o RELIGIONLINE teve acesso em primeira mão, recorda alguns dados biográficos do padre Carreira: nascido em 1908 numa aldeia próxima de Fátima, um famoso lugar de peregrinação católica, ordenado padre em 1931 e formado na pilotagem de aviões; em 1940, mudou para Roma, onde viria a tornar-se vice-reitor e reitor do Colégio Pontifício Português, que alberga padres portugueses a estudar na capital italiana.

Leia o trabalho de investigação do jornalista António Marujo publicado na revista Pública no blogue Religionline.

Fonte: Religionline

 
Ascoltare e mettere in pratica

Giovedì della 1ª Settimana dell'Avvento

Omelia: P. Fernando Fonseca, scj.

Chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, è simile a un uomo saggio cha ha costruito la sua casa sulla roccia?

Quanto opportuna e stimolante è questa parola evangelica! Noi che stiamo qui, particolarmente i sacerdoti, ascoltiamo, studiamo, predichiamo la parola del Signore. Questo è molto importante e fa parte della nostra missione. Tuttavia, per la nostra santificazione personale, non è sufficiente ascoltare, studiare, predicare la Parola: bisogna attuarla, viverla.

 
Siamo uomini del futuro

Giovedì della 34ª settimana del Tempo Ordinario
Omelia: Pe. Nuno Gonçalves,sj.

Siamo uomini e donne del futuro; un futuro, però, che ci richiama al presente.  Abbiamo come orizzonte l’eternità; e questo orizzonte è come se fosse un grande e profondo respiro con il quale ci impegniamo nel mondo e amiamo il presente.  Cerchiamo di vivere il presente con tutta l’intensità, alle volte aldilà delle nostre forze; allo stesso tempo, guardiamo al futuro e aspettiamo con fiducia, aperti alle sorprese di Dio, ciò che non ci è ancora del tutto svelato.